Giorno 38 “Persuasi dalla persuasione”

Come se da questo deserto partisse una rima

quando il tempo fila e slitta nell’oasi dell’autostima

piscine d’acqua fredda per lavarsi l’amuchina

amuchina per lavarsi l’odore di piscina

Come se da questi occhi partissero lampi

in tutte le direzioni crampi e lacrime per trovarti

percussioni violente su pellicola trasparente

e altra pellicola per isolare la pellicola dalla pellicola

Potrà una gomma da cancellare cancellare se stessa

la gomma che è macchina del tempo dove le rughe

sono cancellate dai poeti per bere altro vino mentre

parole bevono parole ma le parole sanno parlare?

Come se da questi pesci potrebbe partire un rutto

il grammofono dei mari suona ogni giorno

sei sordo e non sai ascoltare il silenzio

Inesauribile moto alla base della catena

insetticidi divengono l’arma più potente dell’uomo

Petrolieri con occhi infuocati vivono nel velluto

giocano con la sabbia ed i loro castelli

proprio come d’estate

Il nuovo ordine mondiale suona alla porta

ero sotto la doccia.


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...